Territorio

TERRITORIO

Questo territorio divenne ancora più fertile in seguito alla deviazione delle acque del fiume Olona avvenuta ad opera dei monaci di Chiaravalle che acquistarono il 'Castrum di Vione' nella prima metà del 1200 trasformandolo in una 'grangia' vale a dire un nucleo rurale organizzato con un vero e proprio status giuridico avente anche privilegi speciali. In seguito a ciò, la cascina si arricchì di chiaviche, chiusini e argini formando un insieme di acque fluenti in perfetta sintonia con la natura circostante, facendone terreni ideali per la coltivazione del riso.

La presenza della coltura del riso su queste terre è ampiamente documentata a partire dal tardo medioevo dopo che questo cereale fu importato dal lontano Oriente.

Da allora, a seguito di varie evoluzioni, l’azienda attraverso mezzi moderni, continua a rispecchiare per qualità e tradizione quella che era la coltivazione di un tempo, producendo prevalentemente riso per il mercato italiano.